sabato 21 aprile 2018

ANDREA GIANNONI (FEAT. ELEONORA PELLEGRI) E TOTEN SCHWAN RECORDS A RISERVA INDIE // SCOPRI GLI OSPITI DELLA SETTIMANA SULLE FREQUENZE DI CONTATTO RADIO POPOLARE NETWORK


Questa settimana a Riserva Indie torna il "Reverendo" Andrea Giannoni insieme ad Eleonora Pellegri per presentare il suo nuovo disco "Malacarne". Opening act della serata Marco Valenti con le novità di Toten Schwan Records e del magazine cartaceo Tritacarne. Appuntamento in diretta Lunedi' 23 Aprile dalle 21 alle 22,30 e in replica Sabato 28 dalle 16 alle 17,30 sulle frequenze di Contatto Radio Popolare Network (89,80 Fm) e in streaming su www.contattoradio.it


Andrea Giannoni detto il "Reverendo". Armonicista. Classe 1963. Comincia la sua gavetta negli anni Ottanta suonando in strada, tentando di imitare i suoi idoli, da James Cotton a Big Walter a Lazy Lester. Sempre negli anni Ottanta fonda la Steady Rollin Blues band che gli darà modo di cominciare a uscire dai piccoli circuiti e debuttare nel panorama del Blues Italiano. Altre band poi, dagli Spoonfull alla Southside blues band, fino al Sindacato del Mojo. Tre produzioni discografiche  riconosciute dalla critica europea e americana, Dark night, Redenzione e l'ultimo da Fiume a Fiume. Ha suonato con Carey Bell, lurrie Bell, Charlie Musselwhite e molti altri. Si definisce uno che ha a che fare con il Blues. Questa settimana presenta il nuovo "Malacarne" con Eleonora Pellegri.


TOTEN SCHWAN nasce come COLLETTIVO DI CONTROCULTURA sull'onda emotiva per un mondo che è arrivato al collasso. L'esperimento “uomo” ha fallito. Non ci sono scuse per nessuno, siamo tutti colpevoli. Continuiamo ciclicamente a distruggere tutto e ad autodistruggerci. Senza freno. Senza morale. Senza anche solo pensare di volerci opporre al psicoreato orwelliano fattosi concreto, alla censura preventiva, alle brutture e alla discriminazioni. Identifichiamo nella musica il nostro grido di dolore rivolto a tutta quanta l'arte moderna e al suo ormai irreversibile stato terminale. Inguaribile. Definitivo. Cerchiamo di dire NO, scostandoci dalla massa inerme ed informe e lo facciamo realizzando dischi che ci permettono di condividere il nostro sdegno, il nostro dolore e la nostra [vana?] speranza di un'inversione di rotta. Non facciamo dischi belli, moderni o vendibili, ma dischi diretti, sinceri, “di pancia”. Pregni di un malessere che non possiamo [e non potete] più continuare ad ignorare. Il nostro credo ci pone nell'obbligatorietà di praticare prezzi quanto più “politici” possibile e di diffondere nella quasi totalità del catalogo le versioni digitali delle nostre uscite in free download. Per garantire una lotta quanto mai allargata ed organizzata al degrado socioculturale abbiamo iniziato anche una collana editoriale cartacea [anch'essa scaricabile gratuitamente nel formato pdf] con cui raccontare i nostri drammi quotidiani. La nostra ultima costola infine l'abbiamo staccata per creare una fanzine [anch'essa cartacea, nell'onda lunga della tradizione dei ciclostili con cui siamo cresciuti], il TRITACARNE, con cui ricreare quel senso di appartenenza e di condivisione delle idee e riassaporare il piacere della riscoperta della carta nel mare magnum del digitale. Schiacciati tra il pensiero politicamente corretto da una parte e l'apatia di chi vive per inerzia dall'altra, cerchiamo di far uscire una voce dal coro. Una voce intransigente e fastidiosa che possa provocare una reazione. Non siamo ancora il pensiero libero che vorremmo ma ci stiamo lavorando. Non siamo un'etichetta nel senso classico del termine e non lo saremo mai. Non per spirito di contraddizione o anticonformismo da baraccone televisivo, ma perché preferiamo continuare a perorare la nostra idea di prediligere i rapporti umani alle abilità musicali e non viceversa.  Non sappiamo cosa siamo ma sappiamo cosa NON siamo. Questo è quanto. Odiateci pure quindi, ma fatelo per quello che siamo in realtà e non per quello che vorreste rappresentassimo.



AGENDONA LIVE CONTRO LA DIPENDENZA DA YOUTUBE // CONCERTI, EVENTI, APPUNTAMENTI - INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI E SOSTENETE LA MUSICA DAL VIVO



Ecco il cartellone del concerto resistente del 25 aprile a Fosdinovo dedicato al 73° Anniversario della Liberazione! Tante presenze storiche del nostro festival ma anche molte novità. Vi aspettiamo! Ora più che mai Resistenza! Pedrasamba, Coro Garibaldi d'assalto, Nai et les hommes du monde, Orchestra filarmonica fatica & sudore, Blue parrot fishes (vincitori Red Contest), Paolo Ciarchi e Isabella Cagnardi, Elena Imperatore, Davide Giromini, Marco Rovelli, Serhat Akbal, Leo Caleo (vincitore contest Note di Resistenza), Visibì, Andrea Giannoni & Gas, Radio zero, Los caimanos







  


SHERWOOD FESTIVAL - PADOVA





FIRENZE ROCKS



LUCCA SUMMER FESTIVAL


BEAT FESTIVAL EMPOLI



HOME FESTIVAL
Line Up finora annunciata (WORK IN PROGRESS)
DAY1 Giovedì 30 agosto: Alt-J – White Lies – The Wombats – Django Django
DAY2  Venerdì 31 agosto: The Prodigy – Incubus – Prozac+ – Roni Size feat Dynamite MC





---------------

L'AGENDONA SARA' PERIODICAMENTE AGGIORNATA: SEGNALACI IL TUO EVENTO, INVIACI UNA MAIL O UN MESSAGGIO SU FB!

venerdì 20 aprile 2018

RIASCOLTA DIEGO SANLAZZARO CHE RACCONTA 25 ANNI DI SCENA MUSICALE A LA SPEZIA DAL 1965 AL 1990


Ecco una piccola gallery e lo streaming, in coda al post sul player di Mixcloud, della puntata del 17-04-2018 con Diego Sanlazzaro che ha raccontato 25 anni di storia della musica a La Spezia attraverso il suo libro "Rock, ribelli e avanguardie" edito da Giacchè Edizioni. Nel corso della trasmissione abbiamo ascoltato: Franco Fanigliulo, Le Ombre, Magia Nera, Giovanni Sturmann, The Nuts, Maurizio e Margherita Cavalli, Andrea Imparato, Pagan Easter, Oliviero Lacagnina e Latte e Miele, Fall Out, Italian Extravaganza di Pietro Von Sinigaglia e Gloria Clemente, i Dei Personaggi, e il Reverendo Andrea Giannoni con il fratello Gas. In studio anche Fabrizio Pisani, sosia ufficiale di Oscar Giannino.



Venticinque anni di storia della musica spezzina. Anni di grande fermento politico e culturale. Una storia finora mai scritta in cui si muovono i gruppi che, dal 1965 al 1990, hanno occupato la scena musicale spezzina; in molti negli anni '60 sono nati come complessi improvvisati nei sottoscala o dentro le cantine del vicino, all'occorrenza trasformati "con i poster alle pareti" in rifugi perfetti anche quando si suonava in una "taverna senza pavimento, tra bottiglie di vino e barattoli di conserva...". Storia che quasi subito s'intreccia con la vita politica, quando i giovani spezzini militano per lo più in movimenti e partiti di sinistra, i testi diventano impegnati e si richiedono a gran voce spazi e sale pubbliche in cui poter suonare, riunirsi, discutere. Così ogni spazio aperto o chiuso diventa teatro per prove e concerti. Attorno alla musica "alternativa" ruota mezza città, tra cui molti nomi che ritroveremo più avanti nel mondo dello spettacolo e che qui muovono i loro primi passi. Una ricostruzione storica con la cronologia completa, le testimonianze dei protagonisti e una rassegna fotografica di straordinaria ricchezza.






Clicca play sul lettore di Mixcloud per riascoltare tutta la puntata

mercoledì 18 aprile 2018

MUSICA, PASSIONE E GRANDUCATO // RIASCOLTA THE GARDEN, DIA-TRIBA E DEMENTS ALL'ULTIMO NEGOZIO DI DISCHI SULLA TERRA


Ecco lo streaming della puntata de L'Ultimo Negozio di Dischi sulla Terra del 10-04-2018 con The Garden, Dia-Triba e The Dements nei nostri studi per raccontare la loro incredibile storia e la scena del mitico "Granducato Hardcore". Racconti, playlist esclusiva, aneddoti e soprattutto tanta passione nel player di Mixcloud in coda a questo post.

venerdì 13 aprile 2018

DEI PERFETTI SCONOSCIUTI E MANZA NERA LABEL A RISERVA INDIE // SCOPRI GLI OSPITI DELLA SETTIMANA SULLE FREQUENZE DI CONTATTO RADIO POPOLARE NETWORK


Questa settimana a Riserva Indie tornano gli amici di Manza Nera per proporre le sperimentazioni sonore e le attività della loro label. Opening act della serata l'elettro pop Dei Perfetti Sconosciuti da Pisa con il loro album d'esordio. Appuntamento in diretta Lunedì 16 Aprile dalle 21 alle 22,30 e in replica Sabato 21 dalle 16 alle 17,30 sulle frequenze di Contatto Radio Popolare Network (89,80 Fm) e in streaming su www.contattoradio.it


Dei Perfetti Sconosciuti nascono nel 2013 con l’intento di creare una sperimentazione musicale rock-pop con sonorità e testi originali fondendo rock classico ed elettronica-pop: la diversificazione delle esperienze nell’ambito della musica inedita italiana dei quattro musicisti che hanno dato vita alla band ha consentito la realizzazione del progetto. La formazione definitiva prende forma nel 2015, anno in cui si fanno notare come finalisti terzi classificati (primi fra i gruppi) al Festival Estivo di Piombino (contest musicale a livello nazionale). Nel 2016 hanno vinto il contest Fratres a Montecalvoli (PI). Nello stesso anno sono arrivati tra i 30 (su circa mille selezionati!) semifinalisti del Tour Music Fest. Il 2017, anno in cui si unisce a completamento della formazione Giacomo, vede il debutto discografico con il singolo Mille Pezzi, che anticipa l’uscita del disco d’esordio pubblicato nel maggio dello stesso anno. A settembre viene pubblicato il video animato di Stelle, brano dal sapore rock internazionale. Sono attualmente in fase promozionale con un’intensa attività live di promozione dell’album. I Dei Perfetti Sconosciuti sono Paolo Ronda, Nicola Grisafi, Enrico Angeloni e Giacomo Dell’immagine.

Manza Nera is an art collective born in Tuscany between the provinces of Lucca, Pisa and the mountains of Garfagnana.

Our aim is to explore all the avant-garde sounds of the new millennium. From electronic music to postrock, from stoner to noise, from experimental tape to jazz: Manza Nera has no limit but to search and promote those who make music with quality and passion.

giovedì 12 aprile 2018

"ASTRID KIRCHHERR WITH THE BEATLES" // ECCO GLI SCATTI SUGLI "HAMBURG DAYS" DEI QUATTRO BARONETTI DI LIVERPOOL ALLA FONDAZIONE CARISPEZIA


Si inaugurerà Sabato 14 aprile alle 18 presso gli spazi espositivi della Fondazione Capispezia in Via Chiodo 36 la mostra "Astrid Kirchherr with the Beatles", con una serie di scatti in cui la fotografa tedesca immortalò i Beatles nei cosiddetti "Hambug Days", il periodo formativo della band allora composta da John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, Pete Best e Stuart Sutcliffe, pittore e bassista, che in seguito si legò anche sentimentalmente alla Kirchherr per poi morire drammaticamente a causa di un tumore all'età di 22 anni. Da segnalare che la storia d'amore tra Astrid e Stuart è stata mirabilmente immortalata nel graphic novel "Baby's in black" di Arne Bellstorf di cui qui sotto potete vedere la copertina. Astrid Kirchher è considerata la responsabile del cambiamento del look dei Beatles e ha continuato a seguire la band con i suoi scatti esclusivi anche negli anni della definitiva consacrazione.


Qui sotto due fotografie dalla mostra e la locandina ufficiale dell'evento