venerdì 8 dicembre 2017

10 ALBUM DEL 2017 A RISERVA INDIE - ECCO LE SCELTE DI MATTIA CORSI (CON OFELIADORME, SOLKI, UMBERTO MARIA GIARDINI, COLAPESCE, LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA...)


Come sempre a Dicembre ogni membro dello staff di Riserva Indie propone i propri 10 ascolti dell'anno appena trascorso. Non una vera e propria classifica ma i dischi che sono rimasti più spesso sul "piatto" di casa e nel cuore. Ecco i dieci dischi (accompagnati da dieci tweet) di Mattia Corsi, uno dei curatori di The Magic Sugarcube, su Contatto Radio Popolare Network, e inviato speciale per Riserva Indie nel Granducato di Toscana (qui sotto con Umberto Maria Giardini).


1. ANDREA LASZLO DE SIMONE - UOMO DONNA
   Tra quelle che considero tra le più piacevoli sorprese del 2017. Un disco che pare
   sospeso tra le influenze di un giovane Bruno Lauzi e la colonna sonora di una commedia
   italiana anni '80.


2. JULIE'S HAIRCUT - INVOCATION AND RITUAL DANCE OF MY DEMON TWIN
   Non esiste una graduatoria di gradimento per questa classifica. Al di fuori di questo
   disco, che reputo in assoluto la miglior uscita Italiana dell'anno. Atmosfere cupe e
   oniriche, produzione sopraffina e internazionale. Una delle band migliori in assoluto nel
   suo genere.

3. COLAPESCE – INFEDELE
   Tutta la tradizione musicale Italiana in 8 bellissimi brani. Un disco pronto per far
   compiere il salto di qualità ad un artista ancora troppo poco conosciuto.

4. PAOLO BENVEGNU' – H3+
   Come i grandissimi, ogni sua uscita è una degna rappresentazione della musica colta e
   raffinata. Sono ormai lontani i tempi degli Scisma, ma la voglia di scrivere grandi brani è
   sempre intatta. “Goodbye Planet Earth” uno dei pezzi più belli del disco.

5. UMBERTO MARIA GIARDINI - FUTURO PROXIMO
   Personalmente il disco italiano con cui ho più ricordi dell'anno appena passato. Umberto, che ho avuto il piacere di intervistare lo scorso inverno, non è solo un musicista
   talentuoso, ma sopratutto una persona straordinaria. “...Siamo diversi ma tutti uguali...”

6. OFELIADORME - SECRET FIRES
   Anche in questo caso si parla di musicisti fuori dalla norma. Progetti come Ofeliadorme
   non fanno altro che riempire d'orgoglio il panorama musicale Italiano. La produzione è
   del genio Howie B.

7. CAMPOS – VIVA
   In Assoluto tra i migliori live dell'anno. Tutte le carte in regola per poter essere tra le
   band più talentuose dei prossimi anni. Brani davvero notevoli e resa live incredibile.
   Disco da ascoltare tutto d'un fiato.

8. YOMBE – GOOOD
   Li “seguo” da un po' e qui mi sbilancio. Potrebbero essere la band giusta al momento
   giusto. R&B, Soul, Dub e sopratutto una buona dose di Pop sono la ricetta di questo
   promettente duo.

9. LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA – TERRA
   A gusto mio il miglior disco di Vasco Brondi dopo quello d'esordio. La solita valanga di
   parole che colpisce e emoziona. Sempre reputato tra i migliori cantautori in circolazione,
   si spera che con questo lavoro possa essere valutato finalmente anche come il grande
   costruttore di canzoni che è.

10. SOLKI – PEACOCK EYES
   Un disco che traspira energia da tutti i pori. Una band che ha fatto dell'identità e della
   coesione una vera arma. Un vero e proprio power trio e Serena Altavilla è la migliore voce femminile Italiana. Staccate la spina e attaccate “Peacock Eyes”.

martedì 5 dicembre 2017

10 ALBUM DEL 2017 A RISERVA INDIE - ECCO LE SCELTE DI LJUBO UNGHERELLI (CON EDDA, SEX PIZZUL, TODO MODO, PAOLO BENVEGNÙ, THE CLEOPATRAS, MAURO ERMANNO GIOVANARDI, MARTINA VIVALDI...)


Come sempre a Dicembre ogni membro dello staff di Riserva Indie propone i propri 10 ascolti dell'anno appena trascorso. Non una vera e propria classifica ma i dischi che sono rimasti più spesso sul "piatto" di casa e nel cuore. Ecco i dieci dischi (accompagnati da dieci tweet) di Ljubo Ungherelli, scrittore, curatore dell'editing di questo blog, delle rubriche "Bangers Music Academy" e "Tre racconti a 33 giri", autore di "Ultimo tour sulla Luna" e "Galvanoterapia cinque contro uno", il romanzo in versione audiolibro musicato che potete ascoltare cliccando qui.

A PEZZI “SOLI”
Si riconfermano su alti livelli.

EDDA “GRAZIOSA UTOPIA”
La Voce del rock… in libera uscita in territorio pop.

GIORGIENESS “SIAMO TUTTI STANCHI”
Musiche e testi di sicuro impatto.

MARTINA VIVALDI “RITRATTO DI UN ESORCISMO”
Alla costante ricerca di nuove forme espressive.

MAURO ERMANNO GIOVANARDI “LA MIA GENERAZIONE”
Un tributo a una grande stagione del rock italiano.

PAOLO BENVEGNÙ “H3+”
Semplicemente una garanzia.

SEX PIZZUL “AUTOGOL”
Il mundial disco punk rivisitato all’epoca del VAR.

THE CLEOPATRAS “CLEOPOWER!”
Colonne portanti del rock’n’roll delle nostre parti.

THE DEVILS “IRON BUTT”
La blasfemia non era così eccitante nemmeno ai tempi di Germano Mosconi.

TODO MODO “PREGA PER ME”
Belli, sporchi e cattivi.

lunedì 4 dicembre 2017

"COME SE SKRILLEX VIOLENTASSE BIRTHDAY PARTY" // PUTAN CLUB LIVE AL GOB DI VIAREGGIO IL 03-12-2017 - FOTO DI SAMUEL FAVA - TESTO DI MAURIZIO


Dopo essersi recentemente dati al capitalismo con la pubblicazione di "Filles de Mai", il loro primo album disponibile in formato sia fisico sia digitale per Toten Schwan Records, i Putan Club hanno fatto tappa al Gob, piccola realtà berlinese che per qualche ragione misteriosa si trova ubicata nella zona industriale di Viareggio. Difficile dare una definizione alla musica del duo composto da Francois R. Cambuzat e Gianna Eylem Greco. Forse le parole migliori possono essere mutuate dal sito della band: "come se Skrillex violentasse Birthday Party: groove ed elettricità". Nella barriera del suono di circa due ore di concerto si mescolano generi e sperimentazioni, con brani che rompono qualsiasi etichetta (avant rock? Techno? Industrial?) per infrangersi contro il pubblico, finalmente, privato della sua passività per diventare scenografia mobile alle incursioni dei due musicisti. Un concerto che sicuramente non lascia indifferenti per qualità ed empatia e tappa di un neverending tour da 180 date in un anno. Nota di merito anche per l'interessante opening act dei giovani Substantia Nigra alle prese con il non facile compito di mettere insieme hard rock e italiano. Nel post la gallery della serata a cura di Samuel Fava.











giovedì 30 novembre 2017

"SE MI COPRI ROLLO AL VOLO" // TOMMASO NOVI, PUTAN CLUB, ORIONE E TANTO ALTRO A DICEMBRE AL GANZ OF BICCHIO DI VIAREGGIO



Tommaso Novi (Gatti Mezzi) e il suo primo album solista "Se mi copri rollo al volo", i Putan Club di François R. Cambuzat, con un disco in uscita per Toten Schwan Records, l'hip hop dei Latobesodelafazenda, il nuovo album degli Orione e tanto altro, compresa la festa di Capodanno, nel calendario del Gob "Ganz of Bicchio" in Via Fosso Matelli in località Bicchio a Viareggio. Qui sotto tutti gli eventi del mese di Dicembre con una programmazione varia sia dal punto di vista musicale sia della provenienza degli artisti. Ancora una volta l'invito a sostenere tutti quei locali che continuano a credere nella musica dal vivo piuttosto che abbassarsi i pantaloni per proporre dj set anni 60-70-80-90-trash-metal-sigle dei cartoni animati, degna colonna sonora di molti cialtroni del sabato sera.


Qui sotto Latobesodelafazenda a Riserva Indie

mercoledì 29 novembre 2017

"LA PAURA È UN DESIDERIO DA ESAUDIRE" // ECCO "GIOSTRE" IL NUOVO SINGOLO DI VALERIA CALIANDRO TRATTO DA "LA SEDUCENTE ASSENZA"


Ecco il video di "Giostre", il primo singolo di Valeria Caliandro tratto dall'album autoprodotto "La seducente assenza" in uscita il prossimo 1 Dicembre, sia in formato fisico che digitale, e secondo disco, dopo "Immacolato Caos" dell'artista una volta chiamata Vil Rouge, di cui ricordiamo una splendida ospitata a Riserva Indie nel 2012. Il nuovo lavoro è prodotto da Lorenzo Tommasini e vede la partecipazione, tra gli altri, del bassista Luca Cantasano dei Diaframma. "La seducente assenza" verrà presentato il 13 Gennaio al Black Out di Prato. Il video è realizzato da Alkèmia Film© di Giacomo Calistri e Laura Innocenti.


"Un triplo sogno, tre piani di realtà che si intersecano: una vasca posta in uno spazio insolito, un limbo nero, in cui la protagonista, costretta in uno spazio liquido senza uscita sprofonda per svegliarsi nel bosco dell’inconscio. Una figura misteriosa, un uomo col volto animalesco dalle sembianze cangianti, incarna la natura della paura che si muove attorno furtiva. Nella terza scena, la protagonista, con un feticcio abito da sposa si trova di nuovo immersa nell’acqua ma in uno spazio aperto, dalla cornice mozzafiato, da cui emerge per rivolgere lo sguardo al cielo."

martedì 28 novembre 2017

LUCCA RICORDA EMANUELE PRIMIERANI // SCOPRI LA MARATONA LIVE DEL PROSSIMO 23 DICEMBRE AL FORO BOARIO CON 12 ORE DI MUSICA


Si svolgerà il prossimo 23 Dicembre nei locali del Foro Boario a Lucca una giornata dedicata alla memoria del musicista Emanuele Primierani, per gli amici Piffe, morto lo scorso 29 Settembre all'età di 37 anni per un malore improvviso. Anima e fondatore degli Unnamed, verrà ricordato con un concerto fiume nel quale si alternerà una decina di band (il calendario è in aggiornamento) dell'area lucchese. L'intero incasso sarà devoluto alla famiglia di Emanuele. Qui sotto un video di Devid Winter, protagonista con la reunion degli Atman della serata e, in coda al post, le band confermate ad oggi e un video degli Acid Brains.



UNNAMED (Reunion, band di Emanuele)
ACID BRAINS https://www.facebook.com/acidbrainslucca 
FORMICHE NELL' ORTO https://www.facebook.com/formichenellorto
NIDO DI VESPE https://www.facebook.com/NidoDiVespe
ATMAN (Reunion) https://www.facebook.com/atmanrock/
LA GHENGA DEL FIL DI FERRO (Reunion) https://www.facebook.com/La-ghenga-del-fil-di-ferro-175918265763535
CRUEL EXPERIENCE https://www.facebook.com/cruelexperience
REAZIONE VIOLENTA (Reunion)
VIOLENTOR https://www.facebook.com/VIOLENTOR666
MISSILI https://www.facebook.com/missilipunkrock